fbpx
Raffaello Scuola Raffaello Scuola
Raffaello Scuola

Scopri tutti nostri libri per la scuola!


Vai su Raffaello Scuola
Il Mulino a Vento Il Mulino a Vento
Il Mulino a Vento

Collana di narrativa scolastica di grande prestigio


Vai su Il Mulino a Vento
Raffaello Ragazzi Raffaello Ragazzi
Raffaello Ragazzi

Libri attivi, cartonati d’autore e romanzi


Vai su Raffaello Ragazzi
Raffaello Digitale Raffaello Digitale
Raffaello Digitale

Prodotti interattivi e multimediale per la scuola


Vai su Raffaello Digitale
Raffaello Bookshop Raffaello Bookshop
Raffaello Bookshop

Il negozio online per acquistare tutti i nostri libri


Vai su Raffaello Bookshop
Raffaello Formazione Raffaello Formazione
Raffaello Formazione

Laboratorio di idee per rendere protagonisti i docenti


Vai su Raffaello Formazione
Be Happy Be Happy
Be Happy

Be Happy - Felici di crescere


Vai su Be Happy
Alcune strategie per sviluppare l’abilità di lettura negli studenti della Scuola Primaria

Alcune strategie per sviluppare l’abilità di lettura negli studenti della Scuola Primaria

Strategie per sviluppare l’abilità di lettura negli studenti della Scuola Primaria

La lettura è un'abilità fondamentale che tutti noi usiamo ogni giorno ed insegnare, quindi, a trovare strategie di lettura per aiutare gli studenti della scuola primaria è molto importante. Leggiamo giornali, libri, indicazioni stradali, messaggi di testo, ricette, e-mail, avvisi di sicurezza... la lettura è ovunque!
Tuttavia, la lettura può essere un'abilità stimolante che molti studenti faticano a padroneggiare e noi come insegnanti non vogliamo altro che aiutarli a diventare lettori fiduciosi.
Personalmente non credo che esista una soluzione magica o una formula perfetta per insegnare a leggere. Tutti gli insegnanti e gli studenti sono diversi e trovano il successo personale con programmi o tecniche differenti, ma vorrei condividere  alcune strategie che ho trovato utili nelle mie classi.

1. Concentrarsi su fluenza e fonetica contemporaneamente

Fonetica e fluenza vanno di pari passo (non può esistere l’una senza l’altra) e quindi perché non insegnarle insieme? La fluenza può essere definita come la capacità di decodificare il testo e leggere con precisione, velocità e corretta espressione. In poche parole è la capacità di leggere facilmente un testo senza “inciampare” nelle parole. È essenziale per i bambini diventare lettori fluenti per concentrarsi sulla comprensione, perché quando hanno difficoltà a pronunciare o a decodificare le parole, non possono prestare la necessaria attenzione alla comprensione del testo. La fonetica è spesso considerata un precursore della fluenza. I lettori fluenti spesso fanno affidamento sulla loro conoscenza delle relazioni tra lettere e suoni per decodificare le parole. Senza la fonetica, è piuttosto difficile diventare un lettore fluente. Insegnando la fonetica mentre si lavora sulla fluenza, gli studenti hanno l'opportunità di crescere in modo esponenziale come lettori.

2. Organizzatori grafici

Quando si tratta di comprensione della lettura, gli organizzatori grafici sono una strategia e uno strumento incredibilmente utili per supportare questo aspetto vitale del diventare lettori esperti. Gli studenti nelle classi primarie sono indubbiamente un gruppo eterogeneo, ognuno di loro apprende e assorbe le informazioni in modi diversi. L'utilizzo di organizzatori grafici consente di affrontare diverse modalità di apprendimento contemporaneamente durante le istruzioni per la lettura. Gli organizzatori grafici consentono agli studenti di elaborare le informazioni sia a livello visivo che spaziale, incoraggiandoli a interiorizzare il testo. La natura stessa degli organizzatori grafici consente agli studenti di vedere letteralmente le connessioni in ciò che stanno leggendo.

3. Utilizzare la strategia 3-2-1

Una tecnica divertente da usare quando si insegna a leggere è quella chiamata strategia 3-2-1.
Dopo che gli studenti hanno completato la lettura di un/due paragrafo/i, chiedete loro di scrivere 3 cose che hanno imparato, 2 cose interessanti e 1 domanda che desiderano fare.
Utilizzando questa semplice strategia, non solo si aumenta il loro coinvolgimento, ma si consente loro di migliorare intenzionalmente la comprensione della lettura.
Se gli studenti non sono completamente impegnati nel loro tentativo di imparare a leggere, i loro progressi avverranno a un ritmo molto più lento.

4. La metacognizione

La metacognizione indica un tipo di autoriflessività sul fenomeno cognitivo, attuabile grazie alla possibilità di distanziarsi, auto-osservare e riflettere sui propri stati mentali.
Fondamentalmente, usando la metacognizione, si aiuta gli studenti a prendere l'abitudine di pensare alla lettura prima, durante e dopo un testo.
Ad esempio, prima di leggere un testo, si potrebbe chiedere loro di discutere sul possibile contenuto del testo, magari partendo dal titolo.
Durante la lettura, si possono guidare gli studenti nella comprensione, regolare la velocità con cui stanno leggendo o affrontare eventuali problemi di comprensione che incontrano.
Dopo la lettura, si potrebbero utilizzare domande con note adesive per verificare che abbiano compreso ciò che hanno letto.
Quando si utilizza la metacognizione per la prima volta, è probabile che l’insegnante debba offrire un po' di supporto agli studenti e "addestrarli" a usare strategie di metacognizione.

5. Collegamenti con la vita personale

Creando collegamenti tra testo e vita personale e attivando le conoscenze pregresse, gli studenti vengono coinvolti nella lettura. Questo può essere uno strumento potente per tenerli impegnati e motivati quando si tratta di lavorare sulle loro capacità di lettura.

6. Oltre ai semplici libri

I bambini spesso associano la lettura a noiosi libri di testo scolastici o capitoli assegnati che non interessano loro. Si potrebbe modificare efficacemente questa associazione consentendo agli studenti di leggere il mondo che li circonda!
Quando apriamo gli occhi dei nostri studenti a materiale di lettura nuovo ed entusiasmante, li aiutiamo a vedere il mondo in un modo completamente nuovo e ricco di alfabetizzazione. Concediamo loro quindi il tempo di esplorare materiale di lettura non tradizionale che li interessa (giornali per bambini, riviste, ricette, fumetti, blog o testi di canzoni); questo non solo li motiverà e li manterrà entusiasti della lettura, ma offrirà sfide che testi tipici potrebbero non dare.

7. L’uso della tecnologia

Sappiamo tutti che i bambini tendono ad eccellere nelle cose in cui sono interessati o a cui tengono. La tecnologia è il modo perfetto non solo per farli appassionare alla lettura, ma anche per offrire loro l'opportunità di lavorare su una varietà di abilità di lettura. A parte l'ovvio uso della lettura su un kindle o altro dispositivo di lettura elettronica, ci sono innumerevoli applicazioni e programmi che aiutano a sviluppare fluenza e comprensione in modi coinvolgenti. 

  • ABC Spy App (per imparare le lettere e la relativa pronuncia)
  • Bookster Story-telling App (un’applicazione che legge una storia e permette anche di registrare la propria voce)
  • Seuss’s ABC App (un’applicazione che permette ai bambini di leggere o di ascoltare una storia)
  • Pbskids.org (letture di diversi tipi con varie attività ludiche)
  • roythezebra.com (letture interattive con particolare attenzione alla ritmica, alle pause e molto altro)
  • suessville.com (attività ludiche di comprensione delle storie del Dr. Seuss)
  • randomhousekids.com (letture per bambini di ogni età)

Ricordiamoci infine, che elogiare i bambini è una delle strategie più semplici che possiamo utilizzare quando insegniamo a leggere! Se fatto correttamente, può influire positivamente sul successo di lettura dei nostri studenti!

 

Francesco Pierucci

Docente specialista lingua inglese scuola primaria

Raffaello Libri S.p.A. | Sede Legale: Via dell'Industria, 21 - 60037 Monte San Vito (AN) | C.F. e P.IVA 01479570424 | R.I. Ancona | REA AN-145310 | Capitale Sociale: €1.000.000,00 i.v.

Privacy Policy Cookie Policy